Duino Aurisina: al via l’imposta di soggiorno.

29 Giugno 2019
Commenti 0
Categoria Uncategorized
29 Giugno 2019, Commenti 0

Il Comune di Trieste ha fatto da apripista 1 anno fa, quello di Muggia la attiverà nel 2020 mentre Duino Aurisina l’ha approvata a Maggio 2019. Stiamo parlando dell’imposta di soggiorno, quella tassa cioè, pagata dai turisti che pernottano nelle varie realtà ricettive e che il Comune incassa allo scopo di finanziare investimenti, servizi ed interventi finalizzati a migliorare l’offerta turistica, la fruibilità e la promozione del territorio. Per quanto riguarda Duino Aurisina si è concluso il periodo “test” che permetteva per il mese di giugno l’inserimento dei dati a fine statistici. Attenzione quindi: con il 1 Luglio si entra nella fase “operativa” della riscossione.

La novità più rilevante rispetto al Comune di Trieste sta nella stagionalità dell’imposta: che a Duino Aurisina decorre dal 15 Aprile fino al 30 Settembre. Cambia anche la durata massima di pernotti consecutivi tassabili che se a Trieste è di 5 a Duino viene aumentata a 7.
Gli importi oscillano dai 0,30 € previsti per le strutture ricettive all’aria aperta fino ai 2,50 € per gli hotel a 5 stelle. Mentre a Trieste gli importi dei B&B e delle case vacanza o UAAUT, variavano a seconda delle stelle segnate nella SCIA, a Duino scontano una sorta di “flat tax” a 0,90 € a notte assieme agli affittacamere e agli alloggi agrituristici. 
Dal punto di vista delle esenzioni segnaliamo quelle relative all’età (esenti i minori di 18 anni), il personale di stato che soggiorna per esigenze di servizio, i portatori di handicap accompagnati da apposito certificato e, particolarità tutta Duinese, anche i residenti delle Città Gemellate di Ilirska Bistrica, Buie, Kolin e Terracina. Sempre in merito alle esenzioni, sono assimilati ai residenti anche i lavoratori occupati presso aziende ed imprese che svolgono attività, anche temporanea, nel territorio del Comune.
Ricordarsi sempre di rilasciare quietanza di pagamento all’ospite, emettendo apposita ricevuta. In caso di diniego far compilare il modulo e conservare gli incartamenti fino al 31/12 del 5° anno successivo.

Il regolamento prevede che le comunicazioni con il Comune avvengano solo attraverso il sistema informatico dedicato e che l’invio dei dati avvenga entro il giorno 16 del mese successivo alla chiusura del relativo trimestre. Per ulteriori info, vai dalla tua agenzia FIAIP di riferimento!

APRI IL LINK PER APPROFONDIMENTI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *